Attività

Le attività progettuali consistono nel selezionare e formare peer educator, ovvero giovani in grado di intraprendere attività educative con altre persone loro pari, in modo da accompagnarli nelle attività di addestramento e di allenamento, interpretando un ruolo di mediazione ed essendo perciò percepiti come parte del gruppo. Queste attività educative mirano a potenziare nei pari le conoscenze, gli atteggiamenti, le competenze che consentono di compiere delle scelte responsabili e maggiormente consapevoli riguardo alla loro salute, in quanto responsabili di soggetti più deboli e fisicamente meno abili.
I giovani così addestrati divengono gli assistenti trainer di giovani diversamente abili i quali, dopo opportune sessioni di orientamento, e in considerazione del tipo di menomazione che li affligge, scelgono quale disciplina sportiva intraprendere.
Il percorso prevede addestramento, allenamento e preparazione a competizioni finali.
 
Nello specifico, il progetto prevede differenti steps:
  1. Il primo step (Ascolto, coinvolgimento e preparazione) prevedrà l’attivazione di due sportelli di accoglienza, ascolto ed orientamento dei minori disagiati e, quindi, a rischio di comportamenti devianti: uno presso la struttura della cooperativa Mercurio d’Oro in Santa Maria Capua Vetere e uno presso la Cooperativa Aria Nuova in Galluccio.
  2. Il secondo step (Addestramento Peer Educator) prevede la realizzazione di laboratori formativi destinati ai giovani a rischio selezionati, che diverranno gli assistenti trainer dei giovani diversamente abili.
  3. Il terzo step (Percorsi assistiti con animali per il supporto psico-relazionale) prevede la realizzazione di un percorso assistito di pet-therapy, destinato ai giovani diversamente abili. Tale attività consisterà in un supporto, un’integrazione ed un elemento motivante alle terapie mediche e neuro-psicologiche, per la riabilitazione psico-fisica ed il miglioramento della qualità della vita di soggetti con differenti difficoltà fisiche e psichiche.
  4. Il quarto step consisterà nell’organizzazione e realizzazione di diversi percorsi sportivi, che vedranno il coinvolgimento dei giovani a rischio selezionati nella veste di accompagnatori ed assistenti dei giovani con disabilità.

MODULO DI CONTATTO


Newsletter







Analytics Counter

Sessioni Totali: 2650

Visitatori Unici: 801

Visualizzazioni di Pagina: 4723



Utilizzando questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie